Gli spazi dell’apprendimento

Francesco Zurlo , Daniela Maurer
Egea

 4,99

In un mondo del lavoro in costante evoluzione, il concetto di apprendimento non è più confinato in spazi tradizionali, ma si estende attraverso un continuum di contesti per rispondere alle esigenze quotidiane dei lavoratori.
Questo saggio esplora come organizzazioni come Loccioni, Intesa Sanpaolo ed Econocom abbiano abbracciato la cultura del progetto per creare spazi innovativi e coinvolgenti, adattandosi anche alle nuove esigenze emerse durante la pandemia… (Leggi tutto)

Descrizione
Informazioni aggiuntive
Recensioni (0)

In un mondo del lavoro in costante evoluzione, il concetto di apprendimento non è più confinato in spazi tradizionali, ma si estende attraverso un continuum di contesti per rispondere alle esigenze quotidiane dei lavoratori. Questo saggio esplora come organizzazioni come Loccioni, Intesa Sanpaolo ed Econocom abbiano abbracciato la cultura del progetto per creare spazi innovativi e coinvolgenti, adattandosi anche alle nuove esigenze emerse durante la pandemia. Al centro di questa riflessione si trova il Learning and Innovation Center (LINC) di Steelcase a Monaco di Baviera, un ambiente progettato per facilitare l’apprendimento continuo e l’innovazione. Attraverso una filosofia centrata sul concetto che «tutti imparano, tutti insegnano», LINC incoraggia la collaborazione, la trasparenza e la condivisione delle conoscenze, trasformando l’azienda in un vero e proprio «worklife» dove i dipendenti si sentono valorizzati e coinvolti.
Esplorando il ruolo cruciale dell’apprendimento nel contesto lavorativo contemporaneo, il saggio si interroga sulle sfide e le opportunità che le organizzazioni affrontano nel mantenere e valorizzare il capitale umano. Una lettura essenziale per chiunque sia interessato a comprendere come le organizzazioni possano adattarsi e prosperare in un mondo del lavoro in continuo mutamento.

Anno

2024

Numero Pagine

N.D

ISBN

9788823885882 EPUB

Codice prodotto

EDGT444639

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gli spazi dell’apprendimento”