L’enigma del solitario

Longanesi - 2014

 2,99

«Domande su domande, storie dentro storie, intrecci contro intrecci… Gaarder è un genio letterario.» L’Espresso

Chi sei, tu? Sei un fante di fiori, una donna di cuori, un asso di quadri, un due di picche? Già, perché ognuno di noi non è che una carta in quel grande solitario chiamato vita, una carta che esce a un certo punto del gioco, prende il proprio posto sul grande tavolo dell’universo e segue le regole che altri hanno stabilito. Ma che cosa ci accadrebbe se… (leggi tutto)

Descrizione
Informazioni aggiuntive
Recensioni (0)

«Domande su domande, storie dentro storie, intrecci contro intrecci… Gaarder è un genio letterario.» L’Espresso

Chi sei, tu? Sei un fante di fiori, una donna di cuori, un asso di quadri, un due di picche? Già, perché ognuno di noi non è che una carta in quel grande solitario chiamato vita, una carta che esce a un certo punto del gioco, prende il proprio posto sul grande tavolo dell’universo e segue le regole che altri hanno stabilito. Ma che cosa ci accadrebbe se, nel «grande solitario», spuntasse un jolly, personaggio per definizione indipendente e sempre un po’ «fuori posto» in ogni mazzo? Be’, allora ci sentiremmo un po’ come il dodicenne Hans Thomas che, nel suo viaggio verso la Grecia alla ricerca della mamma (fuggita di casa per trovare se stessa, e invece persa nel mondo della moda), scopre un’isola incantata (in cui vivono cinquantadue nani alquanto strambi, un naufrago pieno d’immaginazione e un folletto tutto sonagli e battute sarcastiche) e finisce per capire che l’unico modo per non essere schiacciati dal destino è trasformarsi lui stesso in un jolly curioso e impertinente, sempre pronto a porre (e a porsi) domande su tutto e su tutti. Certo, per riuscirci, Hans Thomas ha avuto bisogno dei consigli di un padre tanto filosofo quanto eccentrico (e dal furbesco sorriso da jolly), di una minuscola lente d’ingrandimento e di un altrettanto minuscolo libro nascosto nella mollica di un panino al latte, nonché di rivivere le traversie della gazzosa pupurea, di ripercorrere la vicenda della sua famiglia per cancellare la maledizione che grava su di essa e di fare molti, molti chilometri. sul sedile posteriore di una vecchia Fiat rossa. Eh, sì, noi siamo più fortunati di lui. Possiamo leggere tutta la sua storia comodamente seduti in poltrona e trovare con calma la soluzione all’enigma del solitario. Attenzione però: ricordiamoci sempre che colui che sa presagire, il destino, dovrà sopravvivergli…

«Gaarder si muove con estrema leggerezza, senza fatica, come nei giochi di magia.» Corriere della Sera

Anno

2014

Numero Pagine

412

ISBN

9788830438651 EPUB
9788830438675 PDF

Codice prodotto

EDGT36597

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’enigma del solitario”